L’isola dell’amore proibito

lisola_dellamore_proibito

L’Isola Dell’Amore Proibito di Tracey Garvis Graves

Data di uscita italiana: 3 gennaio 2013

Trama: L’acqua cristallina lambisce dolcemente i suoi piedi nudi. Anna apre gli occhi all’improvviso e davanti le si apre la distesa sconfinata di un mare dalle mille sfumature, dal turchese allo smeraldo più intenso. Intorno, una spiaggia di un bianco accecante, ombreggiata da palme frondose. Le dita della ragazza stringono ancora spasmodicamente la mano di T.J., disteso accanto a lei, esausto dopo averla trascinata fino alla riva. Anna non ricorda niente di quello che è successo, solo il viaggio in aereo, la superficie blu che si avvicina troppo velocemente e gli occhi impauriti di T.J., il ragazzo di sedici anni a cui dovrebbe dare ripetizioni per tutta l’estate. Un lavoro inaspettato, ma chi rifiuterebbe una vacanza retribuita alle Maldive? E poi Anna, insegnante trentenne, è partita per un disperato bisogno di fuga da una relazione che non sembra andare da nessuna parte. Ma adesso la loro vita passata non è più importante. Anna e T.J. sono naufraghi e l’isola è deserta. La priorità è quella di sopravvivere fino ai soccorsi. I giorni diventano settimane, poi mesi e infine anni. L’isola sembra un paradiso, eppure è anche piena di pericoli. I due devono imparare a lottare insieme per la vita. Ma per Anna la sfida più grande è quella di vivere accanto a un ragazzo che sta diventando un uomo. Perché quella che all’inizio era solo un’innocente amicizia,attimo dopo attimo si trasforma in un’attrazione che li lega sempre più indissolubilmente.

Fonte

3 thoughts on “L’isola dell’amore proibito

  1. voto: 11!! ragazze questo libro è super belllissimo…senza il bisogno di descrizioni minuziose sul sesso ecc…non so come descrivere le sensazioni che mi ha lasciato….sicuramente pero’ un libro che non lasceraà mai la mia libreria!

  2. Appena finito di leggere.Libro bellissimo, commovente, dolcissimo. Trama insolita ma ricchissima di sentimenti.Durante la lettura mi sono trovata più volte a piangere. Lo consiglio vivamente. Ringrazio il “Club del libro” che mi ha consigliato questa lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*